Scopri la Calabria

ESCURSIONI – LUOGHI – GASTRONOMIA – TRADIZIONE

I Giganti

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Una nuova forma di festa folkloristica è sicuramente la sagra. Diversi prodotti tipici calabresi vengono cucinati in numerose varianti così i turisti hanno la possibilità di conoscere la cucina calabrese in cambio di pochi euro.

Una nuova forma di festa folkloristica è sicuramente la sagra. Diversi prodotti tipici calabresi vengono cucinati in numerose varianti così i turisti hanno la possibilità di conoscere la cucina calabrese in cambio di pochi euro.

Spesso queste feste sono animate dai Giganti due grandissime marionette fatte di carta pesta mosse da uomini che stanno al loro interno, che ballano a suon di tamburo nella piazza o via principale.

I Giganti rappresentano una parte di storia calabrese soprattutto il periodo in cui i Turchi saccheggiavano la Calabria.

La maggior parte di queste feste è spesso conclusa con i fuochi d’artificio e con il ballo tipico calabrese cioè la tarantella o con la danza ‘’mamma li turchi’’ . Questa danza ricorda l’invasione dei Turchi che cavalcando i loro cammelli incutevano paura e terrore in tutto il paese.

Spesso la festa folkloristica è preceduta da una processione e da una celebrazione religiosa in onore del santo patrono della città. Nel periodo di Pasqua si fanno tante processioni per ricordare la passione di Cristo.

Una delle più suggestive è quella dei ’’Vattienti’’ a Nocera Terinese, i quali con una spazzola fatta di chiodi si colpiscono fino a sanguinare. Un altro giorno importante è Ferragosto, il 15 di Agosto, in cui prima si onora la Madonna dell’Assunta e poi la famiglia o gruppi di amici si riuniscono per trascorrere il resto della giornata al mare o in montagna. Tradizione &Folklore