Scopri la Calabria

ESCURSIONI – LUOGHI – GASTRONOMIA – TRADIZIONE

Civita

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Civita, noto come “nido d’aquila” (circa 60 km a nord-ovest di Rossano, 1200 abitanti), è circondata dalle alte montagne del Pollino, a ridosso del Raganello. Dopo la fuga dei Turchi nel Medioevo il luogo fu abbandonato e nel 1471 gli albanesi colonizzarono di nuovo la città.

Civita, noto come “nido d’aquila” (circa 60 km a nord-ovest di Rossano, 1200 abitanti), è circondata dalle alte montagne del Pollino, a ridosso del Raganello.

Dopo la fuga dei Turchi nel Medioevo il luogo fu abbandonato e nel 1471 gli albanesi colonizzarono di nuovo la città.

Oggi, in questa città, nella chiesa di S. Maria della Assunzione, la messa viene ancora celebrata con il rito ortodosso.

Qui, si possono visitare anche il Ponte del Diavolo, il Museo Etnico “Arbëresh”, il Museo della archeologia industriale Filanda Storica, l’Ecomuseo del paesaggio, il Castello di Kruja, la Cappella di Sant’Antonio (XVI secolo), la Cappella della Consolazione (XVI sec.) e i ruderi della Cappella bizantina dello Spirito Santo.